19 gennaio 2011

La terra gli sia lieve

Luoghi equivoci nel milanese

Ipsa Dixit

Per perseguitare Berlusconi vengono spesi soldi dei contribuenti che potrebbero essere usati per trovare Yara

Nicole Minetti
«Giurami che non ti prende male nel senso che ne vedi di ogni, cioè ti fai i cazzi tuoi e io mi faccio i cazzi miei per l’amor del cielo, però ne vedi di ogni… cioè nel senso, la disperacion più totale, cioè capirai c’è gente per cui è l’occasione della vita quindi ne vedi di ogni. Fidati di me punta su: il francese che lui sbrocca… e digli della seconda laurea, digli che sei stata alla Sorbona che anche lui c’è stato e si esalta di brutto».

«quando ha voglia chiama, quando non ha voglia non chiama. Quando deve far bella figura con noi ci chiama!» «è vero!» «eè! Basta! Poi si, per l'amor del cielo, ci sta costruendo una carriera, però bisogna vedere se poi va in porto sta carriera!» «eh! difatti! » «se poi non va in porto?» «son cazzi! Barbara: rimango con la laurea e un calcio nel culo! come tanti altri ragazzi»

17 gennaio 2011

Vecchi Porci


Da "Repubblica": «Se per tenere a bada la sinistra, i maneggioni e gli spreconi debbo pagare il prezzo di un capo del governo che tocca il sedere alle signore, non ho esitazioni. Meglio un vecchio porco di tanti giovani ipocriti tipo Fini».
Lo ha scritto Maurizio Belpietro nell'editoriale su Libero di ieri.

8 gennaio 2011

Altan della settimana

Tremonti e i videogiochi

"la crisi è come un videogioco"
(da giocarsi coi soldi degli altri)

7 gennaio 2011

6 gennaio 2011

4 gennaio 2011

Contro il Nucleare

In difesa del Brasile

di Massimo Fini

Se io fossi nei panni delle autorità brasiliane non consegnerei Cesare Battisti all’Italia. Che garanzie di giustizia può dare un Paese il cui presidente del Consiglio dichiara quasi quotidianamente, anche in sedi estere, che “la magistratura è il cancro della democrazia italiana”, che “all’interno della magistratura esiste un’associazione a delinquere a fini eversivi”, che “i giudici sono antropologicamente dei pazzi”? Dice: ma Battisti è stato condannato molti anni fa, nel 1985, nel 1991, nel 1993, prima dell’era berlusconiana. Ma se la Magistratura è il “cancro della democrazia” non lo è diventata improvvisamente dall’avvento di monsieur Berlusconi, se la suo interno ci sono “associazioni a delinquere”, ci sono oggi come potevano esserci anche ieri.

continua su FQ

Paese che vai, diversi che trovi