30 aprile 2009

Altan della settimana

Venga Venga, Papi Chulo

Ellekappa per "la Repubblica" - "Silvio papi Berlusconi", "Il primo premier al mondo vietato ai minori"

Jena per "La Stampa" - La notizia è clamorosa: diciotto anni fa Berlusconi faceva l'autista di Craxi.

L'AFFARE S'INGROSSA – PARLA LA MAMMINA DI NOEMI: “PREFERISCO NON RILASCIARE DETTAGLI SU COME, DOVE O QUANDO HO CONOSCIUTO IL PREMIER” – Noemi: "Per me è come se fosse un secondo padre. Mi ha allevata" - le dediche in cui S.B. si firma "padre putativo"...

28 aprile 2009

Porcate Glocal




Influenza suina da mettere nella lista delle prove della sfiga portata dal Cav.

Meritocraxia e Letteronze

"voglio che in Europa ci vada gente altamente qualificata e che in tutte le commissioni ci siano professionisti di ciascuna materia. Solo scegliendo noi chi va in lista saremmo sicuri di una rappresentanza capace di difendere i nostri interessi” qua si è tradito, ovviamente per lui il Parlamento europeo serve a difendere i suoi interessi ma “gente capace, gente autorevole, altamente qualificata, professionisti di ciascuna materia”. 29 ottobre 2008.


Purtroppo il bagaglino chiude causa flop.

25 aprile 2009

Innamorarsi a Cellamare (BA)

W il 25/IV

Berlusconi contro la norma pro-Salò
La Mussolini: "Ripresenteremo la legge"


Il premier: "Non sapevamo fosse stato presentato un dl che equipara i repubblichini ai partigiani". La nipote del Duce, deputata Pdl: "Se la ritira, insisteremo"

22 aprile 2009

Italiani Sadomaso

C'aveva avvisato Montanelli (secondo Travaglio)

21 aprile 2009

20 aprile 2009

Tensostrutture

Ancora sul compagno Silvan

Domenica in (ginocchio)

Cronache di ordinario regimetto. Domenica In, sette giorni fa: Lorena Bianchetti, pia conduttrice di ascendenze vaticane, ospita il mago Silvan che armeggia con bacchetta e foulard per farle sparire l’anello dal dito. Il prestigiatore, con grave sprezzo del pericolo e del contraddittorio, azzarda una battuta: «La bacchetta magica la impresteremo a Berlusconi» (che aveva confidato dall’Aquila di non averne una). Alla parola «Berlusconi» cala in studio un gelo polare. La Bianchetti vede passare dinanzi a sé tutto il film della sua vita (una serie di fotogrammi vuoti): il cerone si fa bianco-cadavere e poi verde-bile, la mandibola si contrae in un’orrenda paresi, l’occhio sbarrato cerca un aiuto che non arriva. Maschera di terrore. Le telecamere non documentano quel che avviene in studio: un agitarsi convulso di assistenti, autori e funzionari che mimano il cappio al collo, o la raffica di mitragliatrice, o la V di Vauro, poi congiungono le mani in preghiera. Intanto l’anello sparisce e l’ingenuo Silvan sorride in attesa dell’applauso. Niente. Pochi istanti di vuoto, poi la poveretta ritrova la favella e, con un fil di voce, esala: «La tua battuta era assolutamente personale. Colgo l’occasione per ringraziare le istituzioni molto presenti sul campo con grande impegno concreto e tutti i volontari e le persone che stanno dimostrando grande unità. Perdonami, Silvan, è un’osservazione che personalmente volevo fare». Stacco pubblicitario: la portano via. Se la caverà con una settimana di sospensione, al massimo con un deferimento al Comitato Etico. Il compagno Silvan invece ha chiuso.

di M. Travaglio su l'Unità

Censuratemi questo mo

Hanno fatto distruggere le intercettazioni, censurano le vignette.
Censureranno anche l'artista?

16 aprile 2009

Viva Vauro


Anche senza editto bulgaro del presidente sciacallo...






7 aprile 2009

Piano col piano casa

Piano casa

La natura è stata più svelta del governo e ha presentato il suo piano casa. È una fortuna che gli edifici crollati non fossero stati ancora ingranditi del 20-30 per cento, secondo i dettami del Cavaliere e dei suoi corifei, altrimenti il bilancio dei morti sarebbe più cospicuo. E non osiamo immaginare il bilancio dei danni se, nel paese più sismico d’Europa, fossero già in piedi le cinque centrali nucleari e il Ponte di Messina (una delle zone più martoriate da terremoti) minacciati dal governo. Per capire in che mani siamo, ecco un comunicato della Protezione civile (1° aprile 2009): «Ieri si è riunita all’Aquila, nella sede della Regione Abruzzo, la Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi… per fornire ai cittadini tutte le informazioni disponibili alla comunità scientifica sull’attività sismica delle ultime settimane in Abruzzo: attività che viene costantemente monitorata, pur non essendoci nessun allarme in corso». Il vicecapo della Protezione civile, Bernardo De Bernardinis, filosofeggiava: «Bisogna saper convivere con le caratteristiche dei territori». La «comunità scientifica» confermava «che non c’è pericolo perché il continuo scarico di energia riduce la possibilità di eventi particolarmente intensi». Quanto all’allarme di Giampaolo Giuliani, tecnico dei laboratori del Gran Sasso, su un imminente «terremoto disastroso», Guido Bertolaso si scagliava contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedeva una punizione esemplare e denunciava Giuliani per «procurato allarme». Ecco, siamo in buone mani.

da Zorro di Travaglio
su l'Unità

.

6 aprile 2009

Non è vero ma ci credo

B*rl*sc*ni porta sfiga:
(nome occultato per non attirarsi gli influssi)
aggiornamento Aprile 2009

Terremoto in Abruzzo: 27 morti accertati, migliaia di sfollati e centinaia di feriti
Crollati molti edifici: 45-50 mila sfollati.
Il sisma, di 5,8 gradi Richter, avvertito alle 3,32 in tutto il Centro Italia


Il capo della Protezione Civile, che è giunto all'Aquila, ha parlato di una «situazione drammatica, la peggiore tragedia di questo inizio millenio».

L'allarme del ricercatore: Giampaolo Giuliani, ricercatore dei laboratori del Gran Sasso, aveva lanciato l'allerta, scatenando la psicosi: «Ci sarà un sisma disastroso». Ripreso da Bertolaso e denunciato per procurato allarme


.

5 aprile 2009

Europa: figure di m.... a ripetizione





Cosa non ha fatto per fasti notare

Difeso a spada tratta dai due intellettuali Simona Ventura e Luca Giurato




.

3 aprile 2009

Il Puffone e la Regina

GOD SAVE THE QUEEN



ora anche Elisabetta II ha il suo puffone di corte


Intanto sulla stampa...


G20: Silvio Berlusconi's sexist quips, double-entendres and schoolboy pranks

Silvio Berlusconi, Italy’s prime minister, prides himself on his ability to connect with ordinary people. But he has built himself a reputation for a string of gaffes on the international stage.