18 dicembre 2008

16 dicembre 2008

Scarparo


che ciuccio a menare le scarpe

12 dicembre 2008

Altan della settimana


da L'espresso

5 dicembre 2008

Petabyte age

The End of Theory: The Data Deluge Makes the Scientific Method Obsolete



da Wired

4 dicembre 2008

EELST rifiuta l'Ambrogino



"Non condividiamo alcune vostre scelte"

La spiegazione del gesto in una lettera al Comune di Milano: disaccordo con la decisione di non assegnare l’Ambrogino d’oro a Enzo Biagi e la cittadinanza onoraria a Roberto Saviano






Lo ricordiamo ancora nel suo ultimo concerto a Bari citato anche nel BLOG del gruppo:

Generazione Essiamo noi

3 dicembre 2008

2 dicembre 2008

1 dicembre 2008

Satira made in M







Lodo Trota


Zorro
l'Unità, 30 novembre 2008


Niente da fare. Neppure al terzo tentativo Renzo Bossi, secondogenito del Senatur, è riuscito ad acciuffare la maturità scientifica. A nulla è valso l’intervento del ministero dell’Istruzione, retto dalla meritocratica Gelmini, che gli aveva concesso il terzo grado di giudizio. Quest’estate, dopo la seconda trombatura per “gravi lacune in quasi tutte le materie”, si era ipotizzata una sua imminente discesa in campo come delfino di cotanto padre: con quel quoziente culturale, aveva diritto quantomeno a un ministero. Ma l’illustre genitore smentì: “Più che un delfino, Renzo è una trota”. Dopodichè, essendo ministro delle Riforme, propose una riforma ad personam, anzi ad trotam: “Dopo il federalismo bisogna riformare la scuola. Non possiamo lasciare martoriare i nostri figli da gente che non viene dal Nord. Un nostro ragazzo (uno a caso, ndr) è stato bastonato agli esami perché aveva presentato una tesina sul federalista Cattaneo. Questi sono crimini contro il nostro popolo e devono finire”. Detto, fatto. Il governo impose il terzo esame, alla presenza vigile di un ispettore ministeriale. Stavolta Renzo aveva lasciato perdere Cattaneo e aveva presentato una tesina in fisica. Ma non c’è stato verso. Ora, per evitare che il giovine finisca nelle grinfie di Brunetta come fannullone o in una classe differenziale per ciucci e immigrati (come da proposta leghista), non c’è che una soluzione: chiamare Ghedini e Alfano e approntare al più presto una legge ad hoc per trasferire l’esame a Brescia o, meglio ancora, garantire la promozione automatica ai figli delle alte cariche dello Stato, ministri compresi. Un Lodo Trota.

Trota Fan Club: http://www.facebook.com/group.php?gid=37311953479